Home News
News dall'Ordine

MANCATA ACQUISIZIONE di crediti formativi professionali - Sanzioni disciplinari

02 gennaio 2017

Gli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori iscritti all’albo avevano l’obbligo di acquisire dal 1° gennaio 2014 almeno 60 crediti formativi professionali (CFP) nel triennio formativo (2014-2016), di cui 12 CFP sui temi delle discipline ordinistiche.

Il 31 dicembre 2016 è scaduto il primo triennio e la violazione dell'obbligo comporterà l'avvio delle procedure disciplinari.

Il Consiglio Nazionale degli Architetti PPC ha definito le sanzioni disciplinari valide su tutto il territorio nazionale, da applicarsi  in caso di inadempienza dall’obbligo dell’aggiornamento professionale continuo.

In sintesi il nuovo comma 2) dell’art. 9 del Codice Deontologico specifica che la mancata acquisizione dei CFP fino al 20% (12 CFP su 60 CFP) determina la sanzione della CENSURA, mentre un numero maggiore di CFP non acquisiti determina la sanzione della SOSPENSIONE, nella misura di 1 giorno di sospensione per ogni CFP non acquisito.

Si rammenta che, per essere in regola, è necessario comunque acquisire i CFP richiesti sui temi delle discipline ordinistiche.

 

Alcuni esempi di applicazione delle sanzioni.

Pertanto a gennaio 2017 l’OAMB è tenuta a verificare i crediti acquisiti da ciascun iscritto nel triennio 2014-2016.

L’iscritto che si trova in una situazione di IRREGOLARITA’ per il mancato o incompleto conseguimento dei CFP, potrà regolarizzare la propria posizione nel semestre di “ravvedimento operoso”, dal 1 gennaio 2017 al 30 giugno 2017.

Al termine di tale periodo le posizioni che risulteranno ancora irregolari verranno comunicate al Consiglio di Disciplina per l’avvio delle procedure disciplinari.

Si ricorda che il procedimento disciplinare della sospensione implica automaticamente la temporanea cancellazione da Inarcassa.

Per maggiori approfondimenti è consigliata la consultazione del documento dedicato.

Per problemi specifici è possibile contattare la segreteria dell’OAMB nelle giornate e orari di apertura, consultabili sul sito.